A Trezzo sull’Adda è andato in scena il remake della partita che soli tre mesi fa costava la retrocessione in Eccellenza (poi vanificata dal ripescaggio) alla Tritium proprio contro il Fanfulla.

Questa volta meno ansia ma stessa voglia di vincere, come dimostra il pirotecnico finale per 2-2.

La squadra di casa recrimina per aver sprecato il doppio vantaggio siglato dall’ispirato Gobbi, reso inutile dalla rimonta ospite con Franchini e Brognoli.

Nel finale Tritium in dieci uomini per l’espulsione di Messina, che costringe mister Tricarico a ridisegnare la difesa col nostro Benatti, titolare dall’inizio, a reggere il forcing. Gara in campo dal 13’ della ripresa per Aquilino, altro ragazzo Odemat.

Per entrambi un buon minutaggio ancora una volta.